Archivi tag: farina di ceci

Roll-Amour…altro giro, altro rotolo!

Comincia la seconda settimana di quarantena, ebbene si, è lunedì…ormai lo scorrere del tempo non ha più un nome, ogni giorno è lo stesso di quello precedente e di quello successivo.
Non cambia nulla.
L’unica soluzione per non impazzire è crearsi una routine, un qualcosa che ci distragga e che, in un certo qual modo, riempa le nostre giornate.
Mi ritrovo sola in un monolocale a pochi minuti dal centro di Milano, ma solo oggi mi rendo conto di quanto sia inutile l’aver voluto abitare qui a pochi passi da Porta Venezia, dal quadrilatero della moda, dal Duomo…

Anyway…da questa mattina mi sono obbligata a fare un piccolo WOD giornaliero, se volete dare un’occhiata, potete fare un giretto sulla mia pagina Instagram (roberta_gram_) 😉🤟🏻

Passiamo alla ricetta valá!

• Preparate una farifrittata, semplice, con le verdure tagliate a pezzettini (come nel mio caso), con spezie o come più vi piace! Non vi riscrivo la ricetta, perché la trovate nei vari post precedenti, ma nel caso in cui non la doveste trovare, scrivetemi pure! Mi raccomando, versatela su una teglia grande in modo da formare uno strato molto sottile! (Cuocetela in forno)

• Farcitela con uno spalmabile vegano, un filo d’olio extravergine d’oliva, affettato vegano ed un po’ di rucola

Facile facile, ottima come antipasto, un secondo o anche un aperitivo!

Perchè si, appena sarà finita questa quarantena voglio fare ventordicimila aperitivi con i miei amici!!!🍺🍻🥂🍹🍾

Rotolando a casa 🐷

Arieccomi!🙋🏻‍♀️

Primo giorno di lavoro-casa-noia mortale, ma “s’adda fare”!

Nell’attesa che arrivi Tassio, il mitico omino di Amazon Prime Now, ho preparato questo rotolo che devo dire, non è niente male!

Ovviamente ho dovuto fare di necessità virtù, racimolando avanzi a mó di aspirapolvere!🤦🏻‍♀️

Le dosi sono per una persona come la sottoscritta o anche 2/3 che non mangiano porzioni da camionista!😂

INGREDIENTI PER IL ROTOLO:

  • 150 g di ceci
  • 350 g di acqua
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 250 g di macinato di soia (soia, carote, cipolla, basilico, sale, olio extravergine d’oliva…io l’ho frullato, ma potete anche non farlo!)
  • grattugiato fresco vegetale q.b. (abbondare!)

 

INGREDIENTI PER IL RIPIENO:

  • spalmabile vegetale q.b.
  • cime di rapa q.b.

 

PROCEDIMENTO:

Non sto qui a ripetervi il procedimento per la farifrittata che ormai lo conoscete a memoria!

Cuocete la pastella ottenuta in una teglia rettangolare coperta da carta forno, lasciatela raffreddare e farcitela con lo spalmabile e le cime di rapa precedentemente saltate in padella con olio/aglio/peperoncino.

Arrotolate, tagliate a fettine e…sbaffatevela calda o a temperatura ambiente!

Rapida ed indolore!FD0DDF41-2D77-4E73-8F9F-4CEB897C5094

Polpettone proteico

<“Quando si diventa forti?” Chiesi.
Ed ella con un delicato sorriso rispose:
“Quando imparerai a non fare del male a nessuno”.>
– Alejandro Jodorowsky –

…E con questa bellissima frase di uno dei miei scrittori preferiti, ne approfitto per augurarvi un buon week-end, finalmenteeee!

 

Continua a leggere

Quadrotti di ceci e bruscandoli

Rieccomi a voi dopo un po’ di latitanza! Non vi ho dimenticato ma impegni imprevisti mi hanno letteralmente rapita!

Finalmente diamo il benvenuto alla primavera che ci porta sul piatto un sacco di novità, profumi e colori rispetto alla stagione che ci ha appena lasciati. In questo periodo cominciano ad esserci un sacco di erbe e “chicche” selvatiche come i bruscandoli (a seconda delle regioni vengono chiamati in diverso modo: in Lombardia vengono detti asparagina, in Umbria luperi o semplicemente luppolo selvatico). Unico “problemino” è che per raccoglierli spesso si scatena una lotta impari tra voi e le vecchine della zona!

La ricetta che vi propongo oggi è molto semplice da preparare: è la classica farifrittata (un po’ più alta) con l’aggiunta di bruscandoli, ha sapore delicato e leggermente amarognolo (per via dei bruscandoli), ha un buon apporto proteico, è senza glutine, ed è un’idea carina per antipasti, aperitivi e finger food.

Se vi interessano altre farifrittate vi consiglio di vedere altri link come questo o questo oppure questo.

 

Continua a leggere

Pallotte di riso con cuore di crema ai fagioli

Altro giro altra corsa, come diceva il signore delle giostre quando ero bambina…

Altro viaggio e nuove avventure!

Si ritorna di nuovo a Padova, poi Berlino, poi Milano, poi…

Anche questo Natale l’ho trascorso circondata dalla mia FAMIGLIA, una famiglia con nn la F, ma tutte le lettere maiuscole! Una FAMIGLIA che non solo mi accetta così come sono, ma fa di tutto per rendermi felice. Una famiglia che mi coccola e mi riempie di quell’amore che solo loro sanno trasmettere.

Leggere i commenti su Facebook delle altre persone nei vari gruppi vegan, mi fa capire che la vita mi ha dato il più grande dono che potessi desiderare e ciò che prima non vedevo, ora lo sento parte di me e non ho bisogno d’altro! Malumore, lamentele, critiche, fame…io scoppio di veganite!!!!! Avrò messo su almeno un paio di kg!!!!!

Stó!

Non parlo solo miei genitori, ma di tutta la FAMIGLIA…quella gioia che chi non ha la fortuna di viverla non potrà mai capire…

“I momenti di felicità di cui godiamo ci prendono di sorpresa. Non siamo noi che li troviamo, ma loro che trovano noi”.

(Ashley Montagu)

riso integrale, fagioli, curry, Acquaviva, prodotto bio, sano prodotto tipico, regionale, farina di ceci, polpette, mais fioretto, vegan, gluten free, senza glutine, secondi piatti, ricette, bio, cucinare riso integrale, fagioli, curry, Acquaviva, prodotto bio, sano prodotto tipico, regionale, farina di ceci, polpette, mais fioretto, vegan, gluten free, senza glutine, secondi piatti, ricette, bio, cucinare

 

Ingredienti per le pallotte:

– riso integrale cotto al vapore (o come preferite) q.b.

– 2 cucchiaio di lievito alimentare in fiocchi

– olio evo q.b.

– sale marino q.b.

– 1 cucchiaino di curry in polvere

– crema di fagioli di Acquaviva

 

Continua a leggere

Polpettine e burgers di quinoa

Domenica scorsa sono stata ad un convegno “Dialogando con gli Autori” alla Libreria Esoterica di Milano (è stato offerto anche il pranzo vegano!!!) e, tra le tante cose, mi è rimasto impresso questo brano che ha letto un’autrice (non ricordo chi, purtroppo):

“Non mi interessa che cosa fai per guadagnarti da vivere,
voglio sapere che cosa ti fa soffrire e se osi sognare di incontrare il desiderio nel tuo cuore.
Non mi interessa quanti anni hai,
voglio sapere se rischierai di sembrare ridicolo per amore,
per i tuoi sogni, per l’avventura di essere vivo.
Non mi interessa quali pianeti sono in quadratura con la tua luna,
voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dispiacere,
se sei stato aperto dai tradimenti della vita o ti sei inaridito e chiuso per la paura di soffrire ancora.
Voglio sapere se puoi sopportare il dolore, mio o tuo,
senza muoverti per nasconderlo, sfumarlo o risolverlo.
Voglio sapere se puoi vivere con la gioia, mia o tua;
se puoi danzare con la natura e lasciare che l’estasi ti pervada
dalla testa ai piedi senza chiedere di essere attenti,
di essere realistici o di ricordare i limiti dell’essere umani.
Non mi interessa se la storia che racconti è vera,
voglio sapere se riusciresti a deludere qualcuno per mantenere fede a te stesso;
se riesci a sopportare l’accusa di tradimento senza tradire la tua anima.
Voglio sapere se puoi essere fedele e quindi degno di fiducia.
Voglio sapere se riesci a vedere la bellezza anche quando non è sempre bella;
e se puoi ricavare vita dalla Sua presenza.
Voglio sapere se riesci a vivere con il fallimento, mio e tuo,
e comunque rimanere in riva a un lago e gridare alla luna piena d’argento: “Sì!”
Non mi interessa sapere dove vivi o quanti soldi hai,
voglio sapere se riesci ad alzarti dopo una notte di dolore e di disperazione,
sfinito e profondamente ferito e fare ugualmente quello che devi per i tuoi figli.
Non mi interessa chi sei e come sei arrivato qui,
voglio sapere se rimani al centro del fuoco con me senza ritirarti.
Non mi interessa dove o che cosa o con chi hai studiato,
voglio sapere chi ti sostiene all’interno, quando tutto il resto ti abbandona.
Voglio sapere se riesci a stare da solo con te stesso e se
apprezzi veramente la compagnia che ti sai tenere nei momenti di vuoto”.
Tratto da <L’invito all’ascolto della vita> Oriah Mountain Dreamer
Ma ora vi lascio a questa ricetta…

 

gluten free, senza glutine, quinoa, polpette, burgers, ragù di lenticchie, curcuma, lievito a scaglie, lenticchie, pomodoro, brodo vegetale, cucinare, ricette, secondi piatti, blog, facile, vegan gluten free, senza glutine, quinoa, polpette, burgers, ragù di lenticchie, curcuma, lievito a scaglie, lenticchie, pomodoro, brodo vegetale, cucinare, ricette, secondi piatti, blog, facile, vegan gluten free, senza glutine, quinoa, polpette, burgers, ragù di lenticchie, curcuma, lievito a scaglie, lenticchie, pomodoro, brodo vegetale, cucinare, ricette, secondi piatti, blog, facile, vegan

Ingredienti per le polpette/burgers (per 2 0 3 persone):

– 250 gr di quinoa

– sale marino o integrale q.b.

– ragù di lenticchie

– curcuma

– lievito alimentare in scaglie q.b.

– prezzemolo q.b.

– olio evo q.b.

Continua a leggere

Banana & Peanut butter muffin

Questa ricetta la dedico ad una persona ancor più golosa di me, sempre in prima linea quando si parla di cibo!😂

È solo il primo esperimento, il prossimo sarà senza glutine e soia! Vedremo cosa ne esce!

Sono davvero sofficissimi, pare quasi che si sciolgano in bocca! Spero di ottenere lo stesso risultato anche apportando qualche modifica per chi è intollerante o allergico a glutine e soia…o semplicemente per chi non lo digerisce come me!

muffins, banana, burro di arachide, farina di ceci, dolce, cake, vegano, facile, veloce, goloso, proteico, muffins, banana, burro di arachide, farina di ceci, dolce, cake, vegano, facile, veloce, goloso, proteico, muffins, banana, burro di arachide, farina di ceci, dolce, cake, vegano, facile, veloce, goloso, proteico,

 

Ingredienti:

– 2-3 banane grandi e mature

– dolcificante a piacere, in base ad i vostri gusti (ad esempio 100 gr di zucchero di canna integrale grezzo  mascobado)

– 100 gr di burro di arachidi (home made)

– 100 gr di farina di ceci

– 100 gr di farina integrale (o altra farina senza glutine)

– 200 gr di latte di soia (circa)

– 2 yogurt (250 gr) di soia al naturale

– bustina di cremor tartaro già miscelato al bicarbonato (polvere lievitante)

Continua a leggere