Archivi categoria: Uncategorized

Peanut butter home made – burro di arachidi fatto in casa!

Ecco una ricetta di base che volevo postare da tanto tempo, perché ultimamente è diventata la mia droga quotidiana: il burro di arachidi!

Vi consiglio di prepararlo in casa per molteplici ragioni:

– in primis, come dicevo, è la mia droga e lo uso per vari piatti, dolci o salati (muffins, plumcake, sui crostini, nelle barrette, negli smoothies…)

– vi costa meno della metà

– poterne fare solo una piccola quantità quando ne avete bisogno

– non contiene “schifezze” (conservanti, zucchero, grassi idrogenati, ….)

– è un ottima fonte di proteine: circa 25 g su 100 g di prodotto

– e chi più ne ha, più ne metta!!!!

veg, vegan, gluten free, senza glutine, raw, arachidi, bagigi, burro di arachidi, fatto in casa, home made, peanut butter, peanut, crema, colazione, spalmabile, proteico, proteine, vegano, veganraw veg, vegan, gluten free, senza glutine, raw, arachidi, bagigi, burro di arachidi, fatto in casa, home made, peanut butter, peanut, crema, colazione, spalmabile, proteico, proteine, vegano, veganraw veg, vegan, gluten free, senza glutine, raw, arachidi, bagigi, burro di arachidi, fatto in casa, home made, peanut butter, peanut, crema, colazione, spalmabile, proteico, proteine, vegano, veganraw

Continua a leggere

Latte di soia homemade

Dopo il “latte” di mandorle”, oggi vi propongo quello di soia.

Nonostante non sia un’amante di questo legume per una serie di motivi, ho pensato che potesse esser utile la ricetta a chi, invece, ne fa uso e spende un bel pó di soldi per acquistarlo al supermercato!

Per giunta, nel 90% dei casi, difficilmente lo si trova al naturale, senza aggiunta di zucchero, sale o peggio ancora coloranti!

Quindi…enjoy your drink! 😉
latte di soia, fatto in casa, homemade, vegan, come fare, veg, gluten free, senza glutine, fagioli soia gialli, tutorial latte di soia, fatto in casa, homemade, vegan, come fare, veg, gluten free, senza glutine, fagioli soia gialli, tutorial
latte di soia, fatto in casa, homemade, vegan, come fare, veg, gluten free, senza glutine, fagioli soia gialli, tutorial

Ingredienti:

– 100 g di fagioli di soia gialla bio

– 1 l di acqua

Continua a leggere

Pink ice: l’ultimo ghiacciolo

Tornata dalle ferie mi sembra di aver cambiato continente ed invece 800 km segnano il confine dove termina l’estate ed inizia l’autunno!

Stasera così vi lascio questa ricetta per fare i ghiaccioli (mi sa che poi, viste le temperature padovane, se ne parlerà l’anno prossimo!) con delle possibili varianti.

Quindi….copertina e ghiacciolo se siete al nord e shorts e ghiacciolo se siete al sud!

ghiacciolo, gluten free, senza glutine, more, frutta fresca, fatto in casa, rinfrescante, ricette, cucinare, vegano, proteico, proteine crude, dissetante, estivo ghiacciolo, gluten free, senza glutine, more, frutta fresca, fatto in casa, rinfrescante, ricette, cucinare, vegano, proteico, proteine crude, dissetante, estivo

 

Continua a leggere

Acqua di cocco verde

Avete mai bevuto l’acqua di cocco verde? Intendo direttamente dal cocco, non quella già confezionata!

E’ davvero dissetante, fresca e buona!!!

Se proprio non lo dovreste trovare, va benissimo anche quella confezionata, preferendo quella biologica, senza aggiunta di zucchero o altri ingredienti!

Per chi non lo sapesse…

L’acqua di cocco è una bevanda ricavata estraendo il liquido presente nelle noci di cocco più giovani, ancora verdi. Presenta un contenuto molto basso di zuccheri, grassi e calorie. E’ ricca di vitmine (contiene vitamine C e del gruppo B), di sali minerali, calcio, potassio, ferro e magnesio. E’ ottima da assumere per rinfrescarsi e reidratarsi o anche come integratore naturale, grazie ai suoi numerosi benefici per la salute.

acqua di cocco verde, sali minerali, digestione, dissetante, sali minerali, energetico, dissetante, proprietà nutritive, fibre, proteine, vitamina C, enzimi bioattivi, integratore naturale, proprietà antibatteriche, potassio, colesterolo ADHL, calcio, ferro, magnesio

 

Continua a leggere

Matcha-ccino: un cappuccino crudista!

“Nelle regioni mentali profonde, dove il pensiero contempla la Via, dove il cielo s’incurva fino a circoscrivere con la sua danza invisibile il nostro doloroso sforzo di penetrarlo, è percepito soprattutto, come annuncio che il cielo è vicino, l’aroma del tè”.

Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

cappuccino tè matcha mandorle datteri fresco estivo raw crudista vegan gluten free senza latte senza lattosio estivo dissetante amaro cappuccino tè matcha mandorle datteri fresco estivo raw crudista vegan gluten free senza latte senza lattosio estivo dissetante amaro

 

Ingredienti:

latte di mandorle

– 1 cucchiaino di macha in polvere

– 4 datteri sukkari

Continua a leggere

Una vita che germoglia (come produrre i germogli in casa)

I germogli sono una ottima fonte di vitamine e minerali. Si possono assumere quotidianamente, sono facili da preparare e soprattutto, per la loro produzione, non richiedono una particolare attrezzatura. Rappresentano, inoltre, un alimento economico e ricco di nutrienti come sali minerali, oligoelementi, vitamine e aminoacidi. Il processo di formazione dei germogli comincia con l’assorbimento dell’acqua da parte del seme secco e poi lasciato in ammollo. I cereali e i legumi crudi germogliati sono più digeribili da parte del nostro organismo, proprio perchè durante questo processo si ha la formazione di sostanze facilmente digeribili ed assimilabili. Le proteine, infatti, si scompongono in componenti semplici come gli aminoacidi. I grassi subiscono una sorta di pre-digestione. I sali minerali subiscono un notevole incremento, generando composti più attivi ed utilizzabili dal nostro organismo. Per farvi solo qualche esempio: la germinazione raddoppia calcio e ferro, triplica fosforo e magnesio, eleva di sette volte la quota di rame. Al terzo/quinto giorno le vitamine possono aumentare del 40% (Vitamina E) fino al 600% (Vitamina C). Si possono far germogliare quasi tutti i semi anche se sono da evitare quelli delle solanacee (pomodori e patate), poichè contengono sostanze tossiche. Acquistate semi biologici e biodinamici e scartate quelli rotti, ammaccati e bucati. Ci sono vari metodi di germogliazione, è sempre indispensabile l’ammollo del seme secco. La germogliazione è il risveglio biologico del seme; la vitalità che nel seme secco era quiescente diventa attiva, perciò il metodo ottimale per utilizarli è consumarli crudi.

Fonte: Valore Alimentare

Mungitura di mandorle

Alcune miei post nascono da un raggio di sole che filtra tra le tende bianche di lino, altri da una raffica di proiettili di pioggia che battono incessantemente sui vetri della finestra, altri dal profumo dei fiori che timidamente sbocciano sul terrazzo… questo, no! Nasce proprio dalle vostre richieste, dall’esigenza di abbattare un po’ i costi e di sfatare il mito che i vegani sono tutti ricchi, perchè proprio non è così, o per lo meno io non lo sono! Sinceramente è da tanto tempo che volevo parlare di questo argomento… anche perchè fin troppe volte mi sono sentita dire che non si intraprende questo stile di vita per motivi puramente economici o tempistici… Lo so, è una scusa, però magari, a forza di raccontarla c’è davvero chi ci crede! L’autoproduzione ci permette di risparmiare, di scegliere ingredienti sani e genuini (senza dover interpretare le confezioni a mo’ di geroglifici) e di sperimentare con colori e sapori. Buona parte delle ricette che vi propongo sono semplici e veloci da preparare, senza l’utilizzo di ingredienti da cercare su Google! Si tratta di piatti rapidi da preparare, a parte l’essicazione di alcuni alimenti, anche perchè il tempo a disposizione sembra essere sempre meno. Anni fa, “parlucchiando” con una amica ad un certo punto mi disse “è sempre nei momenti di crisi che la creatività trova espressione” così ho iniziato a cucinare, a pasticciare e ad inventare “successi e fallimenti”.  Quindi, se ci sono riuscita io, può chiunque! Oggi vi porto sulla mia isoletta, nel giardino di casa, sotto l’albero di mandorle… bicipiti, tricipiti, pettorali ed addominali pronti per mungere! Pochi minuti di duro lavoro ed il latte è pronto per essere bevuto. Il mio di costo di produzione è stato quasi pari a zero… comprando le mandorle ed autoproducendo abbatterete i costi di circa la metà (tempo di preparazione 5 minuti più l’ammollo)

Cin Cin

latte di mandorla 4  come fare il latte di mandorle in casa, latte di mandorla, autoproduzione, homemade, latte vegetale, ricette vegan, ricette crudiste

spremere le mandorle, latte di mandorle fatto in casa, homemade, vegetable milk, homemade  come fare il latte di mandorle, mandorle, autoproduzione

 

Ingredienti:

– 1 litro di acqua

– 250 gr di mandorle crude

– 1 pizzico di sale (facoltativo)

 

Continua a leggere