Archivi tag: enzimi

Una vita che germoglia (come produrre i germogli in casa)

I germogli sono una ottima fonte di vitamine e minerali. Si possono assumere quotidianamente, sono facili da preparare e soprattutto, per la loro produzione, non richiedono una particolare attrezzatura. Rappresentano, inoltre, un alimento economico e ricco di nutrienti come sali minerali, oligoelementi, vitamine e aminoacidi. Il processo di formazione dei germogli comincia con l’assorbimento dell’acqua da parte del seme secco e poi lasciato in ammollo. I cereali e i legumi crudi germogliati sono più digeribili da parte del nostro organismo, proprio perchè durante questo processo si ha la formazione di sostanze facilmente digeribili ed assimilabili. Le proteine, infatti, si scompongono in componenti semplici come gli aminoacidi. I grassi subiscono una sorta di pre-digestione. I sali minerali subiscono un notevole incremento, generando composti più attivi ed utilizzabili dal nostro organismo. Per farvi solo qualche esempio: la germinazione raddoppia calcio e ferro, triplica fosforo e magnesio, eleva di sette volte la quota di rame. Al terzo/quinto giorno le vitamine possono aumentare del 40% (Vitamina E) fino al 600% (Vitamina C). Si possono far germogliare quasi tutti i semi anche se sono da evitare quelli delle solanacee (pomodori e patate), poichè contengono sostanze tossiche. Acquistate semi biologici e biodinamici e scartate quelli rotti, ammaccati e bucati. Ci sono vari metodi di germogliazione, è sempre indispensabile l’ammollo del seme secco. La germogliazione è il risveglio biologico del seme; la vitalità che nel seme secco era quiescente diventa attiva, perciò il metodo ottimale per utilizarli è consumarli crudi.

Fonte: Valore Alimentare