Crackers crudisti e crema spalmabile agli spinaci

Esiste un posto senza spazio… capace di portarti ovunque tu voglia.

Un posto dove riversare e da cui trarre ogni energia, ogni emozione ogni slancio di vita… di passione.
È un muscolo, il più importante che abbiamo.
Ma non si vede… è il cuore.

Non esiste fatica, gara, sudore, puzza di cloro, arsura, vento contro o traguardo senza che il suo battito mi investa e mi faccia sentire ciò che voglio essere
Che sia nella polvere del deserto o su un sentiero d’alta montagna o dentro ad un lago gelato, la mente spinge prima ancora delle gambe.
Spinge ad andare.. andare.. correre, pedalare, attraversare i propri limiti per lasciarseli indietro. Inutili schemi mentali…
Ed io sono così. Sono aria fresca di montagna.
Sono l’aquila cui non bastano cento canyon da attraversare. Spirito tenace,appassionato, libero in ciò che mi fa sentire vivo…
Ogni giorno sono io che decido, se lasciarmi trascinare dalla vita o se soffiarci dentro a pieni polmoni lo spirito acceso del mio cuore”.

(Stefano Gregoretti)

crackers fatti in casa crudisti, essicatore, raw, gluten free, spinaci, crema   spinaci raaw, crackers crudisti,  gluten free, crudisti

raw, crudista, gluten free, senza glutine, semi, arachidi, gluten free

 

Ingredienti per i crackers:

– 300 gr di semi misti (lino o chia, girasole, zucca…)

– erbe aromatiche a piacere q.b.

– pizzico di sale marino (facoltativo)

 

Ingredienti per lo spalmabile agli spinaci:

– 250 gr di anacardi lasciati in ammollo per tutta la notte

– una manciata di spinaci freschi

– 3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

 

Procedimento:

mettete in ammollo i semi per circa 4 ore e filtrate l’acqua se necessario. Amalagamateli insieme agli altri ingredienti e stendete l’impasto sull’apposito foglio lasciandoli essicare a 42° per circa 10  ore. Preparate lo spalmabile frullando tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Annunci

12 pensieri su “Crackers crudisti e crema spalmabile agli spinaci

  1. Licia

    Scusami se la domanda può sembrare banale…. ci vuole l’esiccatoio? Ma per chi nn lo ha, qual’è l’alternativa? Grazie a presto!

    Rispondi
    1. robertaoo Autore articolo

      Ciao Licia! Non è assolutamente una domanda banale, anzi ai miei corsi me la fanno spessissimo!
      L’essiccatore è l’alternativa più economica per cuocere a basse temperature senza perdere le proprietà dei singoli ingredienti. In alternativa puoi usare il forno al minimo fino a quando saranno croccanti o optare per una versione cotta! Se però ti dovesse interessare, in commercio esistono essiccatori che vanno dai 30/35€ in su!😉

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...